Apertura di nuovi casino online network in Italia

Il mercato è florido e appetibile, questo devono aver pensato i vari operatori di casino online che stanno commissionando la creazione delle proprie piattaforme e dei propri network ad opera di operatori che lavorano nel campo da diverso tempo. Più la struttura è solida, più la piattaforma di casino online è rinomata e più sarà migliore il network ed il software che ciascun utente dovrà scaricare per giocare, per non parlare inoltre del servizio assistenza che è sempre di fondamentale importanza quando ci sono in ballo dei soldi.

Grazie alle 200 licenze che il governo aveva messo a disposizione per il mercato italiano arrivano già i nuovi operatori, e altri scelgono di ristrutturare il proprio network ed la propria infrastruttura codificata per fare quello che in molti chiamano “l’effetto Las Vegas” con riferimento al fatto che nella città del peccato nascono nuovi casino in continuazione e i vecchi vengono ristrutturati periodicamente. Ecco allora che una società dal nome rinomato come quello di Microgame, una delle società leader del mercato italiano (serve da sola circa il 27% del giro d’affari in questo settore), sceglie di affidarsi a Chartwell Technology per la parte dedicata ai casino online. Il colosso canadese costruisce infrastrutture di questo tipo praticamente in tutto il mondo, e se nonostante tutto Playtech continua ad essere il leader mondiale per la costruzione di software di casino online, Chartwell T. comincia a ritagliarsi una fascia di mercato in cui indubbiamente è la più competitiva: quella dei casino online. Sappiamo per certo perciò che le due società otterranno un indiscusso beneficio da questa nuova joint venture.

Altri colossi invece sbarcano sul suolo italiano cosi come avevano promesso. Se Full Tilt Poker ha annunciato l’apertura della propria controparte “.it” con l’arrivo del cash game (durante il mese di luglio), altre grandi società si fanno sentire, come l’israeliana 888 (Pacific) e Clubgames, che a loro detta sembrano già pronte ad aprire in Italia. 888 con la succursale Dragonfish sembra già avanti “nei lavori” tanto da promettere di essere concorrenziale con Full Tilt e quindi di aprire anch’essa a luglio.

Tutti questi operatori saranno una vera manna dal cielo per quanto riguarda i giocatori, che dovranno per forza di cose verificare i bonus e le condizioni offerte prima di effettuare eventuali depositi. La concorrenza non potrà che giovare ai players dei casino online.

Non ci resta che attendere perciò solo qualche giorno ancora.

Scrivi commento