I più grandi proprietari di casinò esistenti

Il florido mondo dei casinò esistenti negli States degli anni 70 / 80 ha fatto la fortuna di nomi illustri e molto conosciuti a livello mondiale. Essendo degli investimenti altamente redditizi, alcuni tra gli imprenditori che prima si occupavano di costruzioni a tutto tondo in America e nel mondo hanno preferito focalizzarsi in questo tipo di costruzioni, 5 nomi in particolare sono quelli che ora come ora fondano il loro patrimonio e le loro ricchezze esclusivamente sul mondo dei casinò. 

donald trump casino online

Donald Trump è sicuramente il nome più famoso in questo senso. L’imprenditore dai capelli “bizzarri” è sicuramente la figura più emblematica dell’uomo che si è risollevato dal crack finanziario. Trump ha un patrimonio stimato attorno ai 2 miliardi di dollari e sembra aver incrementato ulteriormente il patrimonio del padre. E’ proprietario di banche, casinò, hotel, ville di lusso oltre ad un enorme Boeing 727 di sua proprietà. Purtroppo a causa della crisi finanziaria pare aver perso tre casinò ad Atlantic City ma sembra che grazie al suo acume finanziario si stia risollevando.

 

 Stanley Ho, è nella lista dei più ricchi del mondo. Ho si occupa di immobili, banche, trasporto aereo ed è dentro all’industria dei casinò, anche se pare che il suo patrimonio di oltre 7 milioni di dollari sia stato costruito illegalmente tramite il contrabbando durante la Seconda Guerra Mondiale di beni di lusso e beni proibiti dal regime cinese. Ovviamente per incrementare ulteriormente il proprio patrimonio dopo la fine della guerra investi quasi per intero il proprio patrimonio nell’indotto del petrolio. Attualmente a Stanley appartengono un grosso numero dei casinò di Macao.

Steve Wynn, è lo stereotipo del magnate di Las Vegas. A lui fanno capo un discreto numero di Casinò di Vegas tra i più famosi ricordiamo il Golden Nugget, il Bellagio e lo stesso immobile che porta il suo nome, il Wynn. Con i soldi ricavati dallo stesso Wynn (del solo bingo) sembra che abbia acquistato il Frontier Hotel, rilevandolo. E’ l’immagine del self made man, il padre infatti alla sua morte gli lasciò 350 dollari di debiti, ma lui senza mai guardarsi indietro prese in mano le redini delle attività di famiglia e le fece fruttare.Le sue proprietà ora non si contano più: case in tutto il mondo, automobili, gioielli, e un’immenso yatch di oltre 160 metri.

Kirk Kerkorian, è l’immigrato che ha avverato il sogno americano. E’ di origini greche, ed il suo patrimonio ora si aggira attorno agli 11 miliardi di dollari. La sua carriera è cominciata consegnando aerei durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo aver abbandonato le armi ha lavorato a Las Vegas investendo 60.000 dollari per una compagnia aerea che trasportava avanti e indietro i giocatori. Nel 1968 vendette questa linea aerea alla Transamerica per 104 milioni di dollari. Con questi soldi Kerkorian acquista un appezzamento terreno nella strip di Las Vegas, dove verrà costruito il Caesar Palace. L’anno successivo acquistò gli studi cinematografici della MGM. Questo lo portò ad aprire il Grand Hotel e Casinò MGM, a quel tempo il più grande albergo del mondo. Il suo patrimonio è stato sostanzialmente costruito con la compravendita di proprietà e terreni.

Sheldon Adelson è da molti ritenuto ingiustamente l’eterno secondo di Las Vegas anche se il suo impero consiste in ben 15 miliardi di dollari. E’ il CEO di Las Vegas Sands Corporation ed è proprietario degli hotel casinò The Venetian e Sands Expo, oltre ad essere una delle principali società americane che costruisce casinò nella nascente Macao. Adelson, di origini umili, dopo alcune attività di praticantato come consulente finanziario, insieme ad altri partner sviluppò la grande fiera di computer Comdex. Questo fece la sua fortuna assieme al Venetian acquistato qualche anno più tardi, tale liquidità viene ora ridistribuita nella costruzione di nuove proprietà immobiliari e casinò extra large tra Macao e Singapore.

Da questo punto in poi, la lista dei proprietari di casinò miliardari si assottiglia sensibilmente. In Europa la costruzione e il rinnovo dei casinò è portato avanti non da una sola persona ma da grandi gruppi finanziari, quindi di certo non paragonabili.

 

 

Scrivi commento