Impresa sfiorata di Hellmuth alle WSOP 2011

Ancora una volta si finisce a parlare di lui, l’unico giocatore recordman ad aver vinto in carriera ben 11 volte un torneo alle WSOP. Questa volta Phil Hellmuth aveva fatto le cose per bene e per ben tre volte e in tre eventi diversi ha sfiorato la vittoria venendo relegato sulla seconda piazza del podio. Si perché Phil era deciso a sfatare i falsi miti che si erano creati su di lui in questi anni di “vacche magre”, miti che lo volevano vincente solo nelle varianti hold em e solo in eventi minori delle World series of poker. “Poker Brat” (questo è il nomignolo che i colleghi gli hanno affibbiato) ha infatti scelto tre championship dal buy in minimo di 10000 dollari e il torneo dei pro per eccellenza, unico nel suo genere, da 50000 dollari.

    $ 10,000 No Limit Deuce To Seven Draw World Championship

    $ 10,000 Seven Card Stud Hi/Lo Championship

    $ 50,000 The Poker Players Championship – 8 Game

Questi sono stati i tre tornei, varianti molto tecniche e che rispetto ai buy in sborsati vengono solitamente disputati da un campo di giocatori d’eccellenza.

Come si sa vengono ricordate solamente le vittorie e nella maggior parte degli undici casi che sono valsi a Phil una vittoria si trattava di poker nella variante hold em, tuttavia spesso si dimentica degli innumerevoli tavoli finali nelle varianti più tecniche e meno conosciute a cui Hellmuth ha partecipato. L’edizione 2011 dei campionati del mondo ne è una prova, anche in questo caso l’ex campione di Ultimate bet (da cui ha recentemente rescisso il contratto in seguito ai fatti del Black Friday) è arrivato ad un passo dalla vittoria, ma proprio all’ultimo la dea bendata gli ha voltato le spalle per ben tre volte in quindici giorni.

Tre secondi posti dunque, che lasciano a Phil un’amara consolazione di aver sfiorato la vittoria e di aver vinto un “premio di consolazione” di ben $ 1.598.716 in totale solo grazie ai piazzamenti WSOP di quest’anno. Premi che, come riportiamo nelle statistiche qui sotto, portano Phil a quota 13 milioni di dollari vinti in carriera.

Scrivi commento