Nickname mani Texas Holdem (seconda parte)

 

Continuiamo questa rassegna dei nomi delle migliori mani del Texas Holdem con quest’altra seria tra i soprannomi delle principali mani.


 

Q-Q

Ladies. Le signore del poker. Purtroppo sono in voga anche altri soprannomi piùr volgari e offensivi verso le donne.

Calamity Jane. Dalla piir famosa “cowgirlr”, l’equivalente femminile di cowboys (K-K). 

 


 

Q-J

Quack. Per contrazione fonetica.

 

 


 

Q-10

Tarantino. Dal regista Quentin Tarantino, perché in inglese le due carte si scrivono come QT.

 

 


 

Q-8

Kuwait. Per ragioni fonetiche.

 

 


 

J-J

Brothers. Due figure maschili che si assomigliano

 

 


 

10-10

Dynamite. In inglese T-T suona come l’esplosivo TNT.

 

 


 

10-7

Daniel Negreanu. La mano favorita di questo grande campione.

 

 


 

10-2

Doyle Brunson. Per due anni consecutivi, 1976 e 1977, il grande Doyle Brunson vinse il campionato del mondo con questa mano nel colpo finale

Texas Dolly. È il soprannome di Doyle Brunson e, per estensione, della mano che porta il suo nome.

 

 


 

9-9

Popeyes. Sembrano i muscoli delle braccia di popeye (Braccio di ferro).

 

 


 

9-6

Good lover. Questo e molti altri soprannomi con riferimenti sessuali, per via del 69.

 

 


 

8-4

Orwell. Dal libro di George Orwell 1984.

Big Brother. Per lo stesso motivo.

 

 


 

7-2

Beer hand. Solo un giocatore “pieno di birre”, potrebbe giocare una mano simile offsuit… e se si vince è chiaramente il caso di offrire una birra all’avversario.

W.H.I.T. Worst Hand In Poker. La peggiore mano possibile, offsuit naturalmente.

 

 


 

6-6

Route 66. Dal nome di quella che probabilmente è la più celebre strada americana,la miticao Route 66 che collega Chicago con Los Angeles.

 

5-5

Snakes. Per la forma, che ricorda quella di due serpenti (snakes).

 

5-4

Moneymaker. La mano vincente di Chris Moneymaker al campionato del 2003.

 

4-4

Sailboats. Per la forma, che ricorda quella di due barche a vela (sailboats).

 

3-3

Crabs. Perché il 3 ricorda le chele di un granchio (crab).

 

3-2

The nut low. La più bassa mano possibile.

 

2-2

Quack Quack Dalla somiglianza con due paperelle. questo nick si usa anche in altri giochi, per esempio con il 22 nel bingo. Nel backgammon Paul Magriel, il più celebre giocatore di tutti i tempi, era solito esclamare enfaticamente quack quack, ogni volta che i suoi dadi segnavano un doppio 2. Passato al poker, Magriel usava divertire il tavolo puntando quack quack, cioè 22, o magari qualche multiplo tipo triple quack quack, cioè 66.

Scrivi commento