I bilanci di fine 2010 dei migliori giocatori di poker

Con l’anno che finisce arriva anche il tempo di fare i bilanci e, per quanto riguarda i giocatori professionisti di poker, notiamo che nessuno più di loro può essere più interessato a sapere la propria posizione finanziaria. Il poker, come sappiamo è un gioco che è spesso soggetto alle fluttuazioni della varianza, ma se si protrae troppo a lungo può mettere a serio pericolo anche il più solido dei bankroll. I bilanci che presentiamo comprendono solamente le vincite che possono essere carpite dai comuni mortali, perciò comprendono le vincite cash online e dei tornei live che sono a conoscenza di tutti.

Per quanto riguarda i più vincenti troviamo in testa alla speciale classifica Daniel “jungleman12” Cates, il giovanissimo player statunitense svetta nella classifica delle vincite online grazie ai quasi 5 milioni di dollari ($4,774,865 per la precisione). Cates è uno specialista di No limit hold em e come confermato anche da personaggi attendibili come Phil Galfond, in un tavolo di sei giocatori in cui cinque di loro sono degli all-around-player (giocatori forti in tutte le varianti), il giocatore specializzato in una variante si impone sugli altri (in gergo ha “edge”). Del tutto meritata questa prima posizione come vediamo dal grafico che dimostra l’andamento delle vincite e perdite per questo 2010.

Buona annata anche per Andreas “skjervoy” Torbergsen che nella speciale classifica dedicata al Pot limit Omaha risulterebbe primo fra tutti con $3,778,763, in questo caso il focus di questo player nella seconda parte dell’anno è veramente da ammirare.

 Come di consueto indichiamo inoltre i vari grandi nomi che dimostrano il loro valore non solo dal loro gioco ma anche dalla loro costanza. Tom “durrrr” Dwan si conferma ancora una volta vincente con $3,570,194 (è da segnalare che nella prima parte dell’anno il player è risultato vincente di ben 7 milioni, prima di scontrarsi con Cates e altri che ne hanno livellato il profitto verso il basso). Ovviamente è da segnalare che live Dwan gioca molto e probabilmente guadagna molto di più che online un esempio su tutti sembra essere stata la sessione avvenuta a Macao poco tempo fa. Infine segnaliamo il player che meriterebbe la palma d’oro per costanza: Phil Ivey con $3,002,798 ovviamente di sole vincite online. A questi due si sommano le vincite dei tornei alle WSOP che sono valsi un secondo posto a Dwan e un primo posto, con annesso bracciale, ad Ivey.

Volendo finire con le note dolenti per il poker online dobbiamo citare sicuramente tre grandi nomi Ilari “Ziigmund” Sahamies, Brian “sbrugby” Townsend e Gus Hansen, rispettivamente con $1,888,586, $4,120,595 e $1,567,913 di perdite maturate. Se Ziigmund può contare sulle sue vincite live e Hansen su un bracciale vinto alle WSOP Europe per quasi mezzo milione di dollari e svariati milioni live a backgammon e a poker contro un russo magnate del petrolio, non appare un futuro roseo quello di Brian Townsend, per il secondo anno consecutivo con un bilancio molto negativo.

Per Townsend (qui nella foto a destra) il buco che ora appare di oltre 6 milioni di dollari si ostina a crescere ed è una dimostrazione lampante di un giocatore non più in grado di sostenere i limiti e le partite a cui si siede, destinato necessariamente a ritornare a giocare a limiti inferiori e riaprire cosi una fase di studio o ad andare in bancarotta.

I più grandi proprietari di casinò esistenti

Il florido mondo dei casinò esistenti negli States degli anni 70 / 80 ha fatto la fortuna di nomi illustri e molto conosciuti a livello mondiale. Essendo degli investimenti altamente redditizi, alcuni tra gli imprenditori che prima si occupavano di costruzioni a tutto tondo in America e nel mondo hanno preferito focalizzarsi in questo tipo di costruzioni, 5 nomi in particolare sono quelli che ora come ora fondano il loro patrimonio e le loro ricchezze esclusivamente sul mondo dei casinò. 

donald trump casino online

Donald Trump è sicuramente il nome più famoso in questo senso. L’imprenditore dai capelli “bizzarri” è sicuramente la figura più emblematica dell’uomo che si è risollevato dal crack finanziario. Trump ha un patrimonio stimato attorno ai 2 miliardi di dollari e sembra aver incrementato ulteriormente il patrimonio del padre. E’ proprietario di banche, casinò, hotel, ville di lusso oltre ad un enorme Boeing 727 di sua proprietà. Purtroppo a causa della crisi finanziaria pare aver perso tre casinò ad Atlantic City ma sembra che grazie al suo acume finanziario si stia risollevando.

 

 Stanley Ho, è nella lista dei più ricchi del mondo. Ho si occupa di immobili, banche, trasporto aereo ed è dentro all’industria dei casinò, anche se pare che il suo patrimonio di oltre 7 milioni di dollari sia stato costruito illegalmente tramite il contrabbando durante la Seconda Guerra Mondiale di beni di lusso e beni proibiti dal regime cinese. Ovviamente per incrementare ulteriormente il proprio patrimonio dopo la fine della guerra investi quasi per intero il proprio patrimonio nell’indotto del petrolio. Attualmente a Stanley appartengono un grosso numero dei casinò di Macao.

Steve Wynn, è lo stereotipo del magnate di Las Vegas. A lui fanno capo un discreto numero di Casinò di Vegas tra i più famosi ricordiamo il Golden Nugget, il Bellagio e lo stesso immobile che porta il suo nome, il Wynn. Con i soldi ricavati dallo stesso Wynn (del solo bingo) sembra che abbia acquistato il Frontier Hotel, rilevandolo. E’ l’immagine del self made man, il padre infatti alla sua morte gli lasciò 350 dollari di debiti, ma lui senza mai guardarsi indietro prese in mano le redini delle attività di famiglia e le fece fruttare.Le sue proprietà ora non si contano più: case in tutto il mondo, automobili, gioielli, e un’immenso yatch di oltre 160 metri.

Kirk Kerkorian, è l’immigrato che ha avverato il sogno americano. E’ di origini greche, ed il suo patrimonio ora si aggira attorno agli 11 miliardi di dollari. La sua carriera è cominciata consegnando aerei durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo aver abbandonato le armi ha lavorato a Las Vegas investendo 60.000 dollari per una compagnia aerea che trasportava avanti e indietro i giocatori. Nel 1968 vendette questa linea aerea alla Transamerica per 104 milioni di dollari. Con questi soldi Kerkorian acquista un appezzamento terreno nella strip di Las Vegas, dove verrà costruito il Caesar Palace. L’anno successivo acquistò gli studi cinematografici della MGM. Questo lo portò ad aprire il Grand Hotel e Casinò MGM, a quel tempo il più grande albergo del mondo. Il suo patrimonio è stato sostanzialmente costruito con la compravendita di proprietà e terreni.

Sheldon Adelson è da molti ritenuto ingiustamente l’eterno secondo di Las Vegas anche se il suo impero consiste in ben 15 miliardi di dollari. E’ il CEO di Las Vegas Sands Corporation ed è proprietario degli hotel casinò The Venetian e Sands Expo, oltre ad essere una delle principali società americane che costruisce casinò nella nascente Macao. Adelson, di origini umili, dopo alcune attività di praticantato come consulente finanziario, insieme ad altri partner sviluppò la grande fiera di computer Comdex. Questo fece la sua fortuna assieme al Venetian acquistato qualche anno più tardi, tale liquidità viene ora ridistribuita nella costruzione di nuove proprietà immobiliari e casinò extra large tra Macao e Singapore.

Da questo punto in poi, la lista dei proprietari di casinò miliardari si assottiglia sensibilmente. In Europa la costruzione e il rinnovo dei casinò è portato avanti non da una sola persona ma da grandi gruppi finanziari, quindi di certo non paragonabili.

 

 

Il torneo dal buy in più grande di sempre

Per quelli abituati a giocare il torneo online da 5 euro o poco di più sembreranno cifre da capogiro, ma sembra che tra il 29 di novembre e il 2 dicembre si sia svolto un torneo elitario e a ingresso limitato dal buy in veramente imponente di 250000$. 

poker freeroll Il torneo, organizzato dall’IPPA (International Poker Player Alliance, l’equivalente della lega pro del poker), si è svolto a Montecarlo ed era riservato a sole 48 persone, 48 fortunatissimi giocatori che con tutta probabilità sono tutti professionisti o ricchi imprenditori. La manifestazione prevedeva di essere svolta nella forma di torneo shootout, ogni tavolo doveva essere giocato come se si trattasse di un torneo di sole 8 persone per un totale di 6 tavoli complessivi, il vincitore di ciascun tavolo andava a formare il tavolo finale. Per il limitato numero di partecipanti il montepremi, che comunque raggiunto l’incredibile cifra di 12 milioni di dollari, era dedicato solo al tavolo finale (e probabilmente non tutto). Il vincitore si è portato a casa 5 milioni di dollari che, per fare un paragone, è quello che ha vinto Greg Raymer quando ha vinto il main event delle WSOP nel 2004.

L’evento era riservato al limite della segretezza e ovviamente non sono trapelate le notizie del vincitore e le mani svolte durante il torneo, tuttavia dalle poche informazioni disponibili si è appreso che tra i vari contendenti professionisti vi erano Johnny Chan, Freddie Deeb, Tony “G” Guoga, Bruno Fitoussi, Tom “durrrr” Dwan, Patrik Antonius, Allen Cunningham, Gus Hansen, John Hennigan, Phil Ivey, Michael ‘The Grinder’ Mizrachi, Robert Mizrachi ed Huck Seed. Tutte persone che sono riconosciute come notevolmente facoltose e impegnate nell’ambito del poker.

Nella locandina dell’evento si fa menzione al fatto che il torneo sarebbe stato ripreso dalle telecamere di un noto canale dedicato al mondo sportivo e del poker.Infine tra le notizie trapelate sembra che quattro posti risultassero dedicati ai giocatori che non pagavano direttamente di tasca propria il buy in per intero. Due di questi posti infatti sono stati riservati allo sponsor della manifestazione, uno dedicato ad un giocatore qualificato tramite satellite del Bycicle Casinò e uno dedicato al Casinò di Montecarlo che ospita la manifestazione.

 

Non ci resta perciò che attendere che la post produzione e il montaggio video del torneo sia finito per vedere cosa è accaduto, direttamente in tv.

I poker freeroll e l’esperienza di Annette

Tutte le poker room ospitano quotidianamente decine di tornei multitavolo gratuiti con tassa di iscrizione nulla ma con montepremi reale, questo tipo di tornei è detto freeroll (dall’inglese: giro gratis). I freeroll sono uno dei migliori passatempi dei giocatori occasionali e sono molto apprezzati dalla categoria del giocatore neofita. Ogni tipologia di poker ha le sue caratteristiche e questa si differenzia dal torneo di poker classico in quanto, soprattutto nelle primissime fasi di gioco, prevale la componente ludica. Non tutti i freeroll sono uguali, se siete dei giocatori che partecipano solo per divertimento allora effettivamente qualsiasi torneo di questo poker freeroll tipo andrà bene, ma se siete soltanto dei giocatori che semplicemente non hanno un bankroll per partecipare a tornei normali a pagamento, allora dovrete verificare che la struttura dei montepremi accetti almeno una minima tolleranza agli errori.

In particolar modo capirete che a un torneo freeroll di 2000 persone, in cui il montepremi è suddiviso tra le prime 3 posizioni, non è decisamente vantaggioso parteciparvi. Il freeroll per poter essere definito giocabile per un giocatore in fase di “crescita” deve almeno ridistribuire il montepremi almeno sul 9% dei giocatori che giungono alle fasi finali. Ovviamente i premi raccolti spesso non superano che qualche decina di euro o dollari, sarà necessario perciò armarsi di tanta pazienza e giocarne molti.

Ci sono diverse occasioni nella storia in cui i freeroll sono stati utili per gli inizi della carriera dei giocatori professionisti.

Tra le storie più recenti ricordiamo sicuramente quella della giovane norvegese Annette Obrestad, vincitrice del main event delle WSOP Europe del 2007, capace di costruire il proprio bankroll da zero giocando spesso proprio i tornei freeroll.

 

La stessa Annette è stata la prima a gettare una manciata di consigli e considerazioni per chi vuole intraprendere la sua stessa strada.

  1. L’approccio giusto per poter andare veramente avanti nei tornei gratuiti è quello di giocare super tight nelle fasi iniziali, giocare solamente le mani premium (AA, KK) e solo sporadicamente QQ, JJ, 1010 e AK.

  2. Dimenticare il bluff, almeno fino alla zona bolla.

  3. Giocare buone mani molto aggressivamente in zona bolla.

  4. Una volta entrati in the money (e cioè a premio) il gioco cambia sensibilmente e la gente che vi è arrivata è perché effettivamente voleva giocare a poker e non partecipare ad una lotteria. Perciò a questo punto sarà importante aprire il range di apertura anche a mani più marginali o speculative, e rubare più spesso i bui.

Infine è opportuno ricordare che verrete spesso eliminati nei modi peggiori e anti meritocratici possibili. Dovrete ricordarvi che è pur sempre un gioco, uno splendido passatempo ma un gioco, perciò ricordatevi delle volte in cui siete stati voi a eliminare in malo modo qualcuno quando verrete eliminati, vi sarà più facile mantenere i nervi saldi.

I casino online e la piattaforma di gioco

Il mondo dei casino online sembra essere in continua espansione e la quantità di piattaforme presenti aumenta di giorno in giorno. Di fronte a cosi tanta offerta, viene perciò da chiedersi quali siano i siti migliori per poter giocare tranquillamente online i giochi che si è abituati a puntare dal vivo senza la necessità di doversi spostare di casa.

casino online dadi I casinò online si differenziano per vari motivi e dovrà essere necessariamente l’utente ad effettuare la scelta di quale usare tenuto conto di condizioni e offerte, tra le quali da tenere sicuramente in considerazione vi sono:

- Varietà dei giochi offerti

- Novità presenti e nuovi giochi introdotti

 - Bonus sul deposito

 - Bonus cash addizionale

 - Grafica

 - Gestione del conto

 

Oltre a queste motivazioni dobbiamo affiancare una seconda serie di caratteristiche, seconde ma non meno importanti, ossia:

  • Non giocare a casino online con licenza rilasciata dagli stati del Belize, del Venezuela o dell’Est Europa, in quanto in questi stati non è ancora presente una vera e propria legislazione in materia di gioco e gambling

  • Non giocare con casino online che utilizzano software scadente e notevolmente intricato o non sicuro

  • Non giocare su casinò online che non presentano bene in evidenza una licenza valida nella zona di gioco.

  • Non giocare su casino online che necessitano di accordi telefonici, ma utilizzare necessariamente il metodo scritto cartaceo o online.

Inoltre come direttive generali bisogna ricordare che qualora si dovesse contattare un operatore online bisogna ricordarsi di salvare il log della discussione, cosi come sarebbe buona norma stampare e mantenere la copia cartacea o in formato PDF della licenza dell’operatore e del contratto stipulato.

 casinò online craps

Ovviamente teniamo a precisare che, da parte del giocatore, vi è l’obbligo (come del resto esiste anche nel gioco dal vivo) di avere la maggiore età.

Nel nostro sito potete trovare una cernita più dettagliata sulle condizioni e le offerte dei maggiori casino online, continuate a seguirci.

Casino Online – Poker, il coaching e Cristiano Ronaldo

Il poker come si sa, si sta diffondendo in modo capillare in tutti gli ambienti della vita. Non è solo la gente comune ad interessarsene, spesso infatti personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo vengono rapiti a tal punto dalla bellezza del poker da richiedere ad un insegnante, spesso molto conosciuto, di insegnare loro non solo i rudimenti ma anche le giocate più raffinate delle varie discipline. Questa pratica è detta in gergo coaching. Si ha notizia certa ad esempio che tra gli attori, sia Matt Damon che Ben Affleck abbiano ricevuto degli insegnamenti da professionisti del calibro di Howard Lederer e della sorella Annie Duke (entrambi professionisti). Non è insolito vedere i due attori giocare nel periodo che va da giugno a luglio di ogni anno alle world series of poker, i campionati mondiali di poker, in forma di torneo, universalmente riconosciuti.

casino online ronaldo Per gli sportivi spesso il discorso è diverso. Il lato competitivo del gioco come sappiamo è particolarmente spiccato nei giochi cash e sembra essere maggiormente apprezzato da quest’altra categoria di personaggi famosi. Proprio in questo periodo il noto calciatore Cristiano Ronaldo sotto vari pseudonimi (CR7, CR9, CR7sete) ha richiesto a vari giocatori estremamente competitivi di insegnargli le diverse varianti di poker a cifre da variano a seconda del coach dai 1000 ai 2000 euro all’ora (come sappiamo Cristiano non ha problemi di soldi). Sembra che lo stesso Ronaldo sia stato visto in una prima sfida uno contro uno su tavoli pot limit omaha (variante Omaha con rilancio massimo consentito dell’ammontare del piatto) contro Daniel “jungleman12” Cates ai limiti 1$ / 2$. Proprio i limiti in questione hanno destato il sospetto che quella fosse soltanto una sessione dimostrativa o di insegnamento, dal momento che Cates è abituato a giocare a limiti da 200$ / 400$ in su. In seguito la notizia è stata confermata dallo stesso Cates su twitter.

 

Qualche giorno fa il fenomeno portoghese è stato nuovamente visto in una sessione No limit Hold em a limiti 25$ / 50$ contro un mostro dell’online, Patrick Antonius, particolarmente quieto e amichevole. Sembra che lo stesso Antonius sia uscito sconfitto per poche migliaia di dollari e abbia commentato “football and poker good, tennis is so so” (“bravo sia a calcio che a poker, a tennis sei cosi cosi” Antonius era insegnante di tennis prima di diventare un professionista di poker). Infine i due, già amici di vecchia data, si sono accordati per giocare nei giorni successivi.

 Non solo di calcio e recitazione perciò si interessano i big del cinema e dello sport e prossimamente ne avremo ulteriori conferme. Continuate a seguirci…

 

I primi passi nel poker online cash (prima parte)

Con il cash game ormai alle porte non vogliamo dare dei semplici consigli per cimentarsi in questa nuova variante di poker texas hold em.

C’è da sapere che la nuova modalità che affronterete si gioca in modo un po’ diverso da come ad esempio si giocano i sit e ci sono delle regole basilari che, se osservate, non potranno far altro che giovare al vostro gioco.

casino online chip Innanzitutto bisogna tenere bene a mente che prima di sedervi sarebbe bene osservare il tavolo per un piccolo numero di mani ed effettuare delle scelte. La posizione al tavolo non è determinata automaticamente dal software, ma può essere decisa dal giocatore, ammesso che il posto in questione in quel momento sia vuoto. In linea di massima una buona table selection, come si dice in gergo, impone di cercare di avere i giocatori tight alla vostra sinistra e i giocatori loose alla vostra destra (dove per tight intendiamo quelli che rilanciano, prima delle tre carte comuni, con un range esiguo di mani e per loose quelli che rilanciano preflop con una grande varietà di mani). Inoltre dovete scegliere un tavolo dove la percentuale di flop visti è alta e adottare uno stile di gioco conservativo fino a quando avrete visto i comportamenti degli avversari al tavolo e poter rilanciare e controrilanciare autonomamente in base alle informazioni acquisite fino a quel momento. 

Ovviamente se siete dei neofiti di questa disciplina partite dai microlimiti, 2 cent – 4 cent oppure 5 cent – 10 cent dovrebbero essere i limiti che vi dovreste imporre fino a quando non avrete una sufficiente padronanza del gioco per quel limite. In linea teorica bisognerebbe acquisire ad un determinato limite dai 50 ai 100 buy in per il limite successivo prima di spostarsi in tavoli più impegnativi, tuttavia questa regola si basa molto anche sulla capacità di saper gestire le emozioni e la pressione psicologica anche in caso di perdita di qualche posta.

 

Molti di voi avranno visto sicuramente delle partite di cash game attraverso i canali tematici in tv. In questi programmi spesso i giocatori sono professionisti e compiono giocate che ai più sembreranno strane e per qualche motivo migliori e più profittevoli. Beh ai microlimiti non dovrete imitarli assolutamente, anzi un poker ABC sarà sicuramente premiato di più rispetto all’utilizzo di giocate particolareggiate (che potrete permettervi soltanto quando i limiti saranno 25 – 50 cent e superiori).

 

Inoltre ci sono differenze sostanziali nel giocare un tavolo con 9-10 avversari (full handed/full circle) rispetto ad uno con 4-6 giocatori (short handed) o ancora uno contro uno (heads up).

Finché sarete in fase di primissimo apprendimento i tavoli più indicati saranno quelli con 9-10 persone e il vostro stile di gioco sarà tight preflop e aggressive post flop. Questo significa che, come già descritto in precedenza, prima del flop il numero di combinazioni di carte in cui entrerete in gioco sarà molto ristretto e includerà solo le combinazioni migliori. Dopo il flop e sulle streets successive il vostro gioco includerà puntate che debbano mettere paura agli avversari (in linea di massima da metà piatto in su), gli avversari dovranno essere coscienti del fatto che per seguirvi dovranno effettivamente avere qualcosa in mano. Bleffate il meno possibile o meglio, per i primi tempi limitatevi a puntare in bluff sul flop solo in caso siate stati voi a puntare per primi preflop, in caso contrario astenetevi.

 

Prossimamente parleremo più nel dettaglio di quali mani giocare e come. Rimanete sintonizzati…

Poker cash e casinò game al via da inizio 2011

Come forse saprete il tanto atteso cash game è ormai alle porte. E’ infatti proprio di questi giorni la notizia che AAMS ha notificato le normative per attuare e regolare i tecnicismi per i giochi di poker in forma non torneistica. In precedenza l’approvazione era slittata a causa blocco causato dall’azione legale di Microgame, la società che gestisce il sito e la piattaforma People’s poker in Italia e di Unibet all’estero.

 

money Il poker cash game online integrerà l’offerta delle poker room nostrane così come avviene per le  poker room estere già da molti anni. Questo dovrebbe permettere di aumentare il pubblico a cui questi giochi sono rivolti in termini quantitativi, e anche di far rientrare quelle fasce di giocatori esperti o professionisti che sono soliti giocare sulle poker room estere senza avere la sicurezza della tutela che AAMS può garantire. Tutto il movimento del poker online italiano e i vari manager delle poker room tengono a precisare che questa nuova tipologia non oscurerà affatto il poker sotto forma di torneo o sit-n-go ma vuole solamente porsi come una valida alternativa, il giocatore rimarrà libero di scegliere quale tipo di gioco preferisce.

 

Dal punto di vista tecnico il poker cash game sarà strutturato come segue:

  • La posta iniziale potrà variare da qualche euro fino ad un massimo consentito di 1000 euro a posta.

  • Ci sarà la possibilità di rientro e riacquisto di una nuova posta, qualora la posta originale venisse perduta, un numero di volte prestabilito dal giocatore, questo per imporre dei limiti di gioco ragionevoli e tentare di arginare il gioco compulsivo e patologico.

 

blackjack Ma non è solo la modalità di poker cash game a trarre beneficio delle nuove normative già pubblicate nella Gazzetta Ufficiale, infatti anche i buy in per il poker in modalità torneo saranno innalzati fino ad un massimo di 250 euro.    In questo modo i montepremi per i tornei diventeranno più competitivi di quanto siano stati fino ad ora rispetto alle piattaforme estere ed inoltre saranno possibili le offerte di pacchetti premio ai vincitori per la partecipazione di grossi eventi live italiani, europei o addirittura mondiali. Infine la suddetta normativa stende le regole per l’introduzione dei cosiddetti “skill game” e dei giochi da casinò cosi come tutti noi li conosciamo. In pratica saranno disponibili oltre al gioco del poker, anche i vari blackjack, hi-lo card, draw, ecc.

 

Il decreto diventerà regolare dopo quindici giorni dalla pubblicazione sulla gazzetta ufficiale e sarà disponibile secondo le stime degli operatori di settore fin dai primi mesi del prossimo anno, perciò sistematevi comodi, ci sarà da divertirsi!

Software Microgaming casino online

1500-free-no-deposit-v1-468x60-it

La Microgaming Software Systems ltd ha la propria sede a nord nel mare d ‘Irlanda, più precisamente nell’Isola di Man, la società produttrice di software vanta il primato di aver sviluppato la prima piattaforma per il gioco dei casino online nel 1994. La software house il cui motto è “il gioco d’azzardo si muove velocemente ma noi ancora di più”, offre la propria piattaforma di gioco a più di 120 casino online, circa 40 poker room e svariati siti internet bingo distribuiti in tutto il globo.

Tutti i giochi certificati Microgaming sono disponibili sia in modalità flash che effettuando il download dell’apposito software, sia in modalità fun che per denaro reale, la neutralità del software è certificata dalla Ecogra che rappresenta la maggiore autorità di controllo nell’industria del gaming online. L’ecogra si occupa infatti di verificare l’operato dei casino online e la loro neutralità.  E’ comunque da sottolineare che la Microgaming offre la piattaforma di gioco, ma non si occupa delle transazioni di denaro che è sotto la responsabilità dei singoli casino online.

Uno dei migliori casino online che utilizza il software Microgaming è l’Europalace, che regala anche l’opportunità di ottenere 1500 giri gratis senza impiegare denaro proprio.

Il punto di forza della Microgaming, oltre alla varietà e qualità dei giochi da casino online è rappresentata dall’enorme ammontare dei jackpot progressivi del proprio circuito Progressive Jackpot Network. Questo significa che per ogni giocata effettuata su qualsiasi casino che utilizza il software Microgaming, il jackpot progressivo aumenta. Con questo sistema di gioco, si raggiungono cifre notevoli ed il jackpot arriva a superare il milione. Sono diversi infatti i vincitori che sono riusciti a portare a casa il jackpot milionario, ne è un esempio il cittadino greco Gergios M. è riuscito ad aggiudicarsi la grande vincita di oltre sei milioni di dollari alla slot machine Mega Moolah.

Un altro casino online di tutto rispetto che impiega il software Microgaming e lo Spinpalace che offre anche la possibilità di giocare per 1 ora gratis.

Recensione Europalace casino online, bonus di 1500 giri gratis

 

1500-free-no-deposit-v1-468x60-it

L’ Europalace casino online rappresenta sicuramente una delle novità più grandi nel campo del gaming online e si colloca nelle posizioni più alte delle classifiche dei casinò online. 

Europalace dispone infatti di una nuova grafica fantastica che si unisce molto bene con l’ampia gamma di giochi casino realizzata dalla Microgaming. In Europalace casino si può scegliere tra ben 300 giochi diversi, una gamma che determina un record nel campo del gaming.

Bonus Casino:

L’elemento che comunque fa spiccare Europalace è il generoso bonus di €. 1500 GRATIS.

 

 La promozione prevede infatti ben 1500 puntate gratuite senza bisogno di effettuare nessun deposito, il bonus è stato pensato per dare la possibilità a tutti i giocatori di provare i giochi di questo fantastico casino online. I giocatori possono usufruire di questo speciale bonus casino di 1500 €. gratis offerti da Europalace  casino nelle successive 24 ore dal ricevimento. Ma la cosa fantastica è che al termine delle 24 ore se il vostro saldo sarà maggiore ai 1500 €. la differenza sarà vostra.

Se per esempio al termine del gioco dopo le 24 ore disponete di 1900 €., potete tranquillamente ritirare dal vostro conto ben 400 €. Il tutto senza rischiare nemmeno un euro dei vostri soldi.

Ma altri generosi bonus vi aspettano su Europalace casino online:

  • Un bonus casino del 100 % fino ad un massimo di 200 euro sul primo versamento.
  • Successivo casino bonus aggiuntivo del 10 per cento su tutti i successivi depositi effettuati sul vostro conto giocatore.

Le sorprese non finiscono qui, Europalace online casino ti offre la possibilità di diventare un giocatore VIP, ottenendo bonus esclusivi e promozioni personalizzate che ti verranno comunicate direttamente nella tua casella email.

EuroPalace offre anche l’iscrizione al trattamento VIP che offre continuamente grandissimi benefici, promozioni ed imperdibili Bonus che vi saranno inviati direttamente sulla vostra email e soprattutto è aperta a tutti e non richiede particolari requisiti come molti casino online fanno.

Giochi:

Euro Palace Casino Online da a tutti i suoi affezionati giocatori la possibilità di giocare direttamente online senza bisogno di scaricare il software ad una gamma di ben 150 giochi, tramite la modalità flash, oppure effettuando il download del software potrete avere a vostra disposizione ben 300 giochi casino.

Oltre alle 6 categorie principali di giochi casino tra cui di distinguono la roulette online, le slot-machine, il video poker, il blavkjack, i dadi e la fantastica slot machine Mega Moolah che offre la possibilità di vincere enormi jackpot progressivi, sono presenti tutti i classici giochi da casino dotati di grafiche ed effetti speciali che vi toglieranno il fiato.

Sistemi di deposito e ritiro:

Tutti i giocatori di Europalace casino online possono effettuare depositi sul proprio conto giocatore in tutte le principali valute tra cui €, sterline inglesi, dollari americani, corone ecc.

Sono accettati tutti i sistemi di pagamento carta postepay, tutte le principali carte di credito ( circuiti Mastercard e Visa ), bonifici bancari, Moneybookers, Paypal e Neteller.

 

Assistenza clienti:

L’assistenza di Euro Palace casino online è disponibile in lingua italiana oltre che in inglese, spagnolo, tedesco e francese.

Il servizio clienti e disponibile 7 giorni su 7 ventiquattro ore su ventiquattro per rispondere a qualsiasi dubbio o domanda sull’utilizzo del software che comunque è di facile comprensione e navigazione.

Nonostante Europalace casino online sia un prodotto nuovo sul mercato, la sua fama si sta diffondendo molto rapidamente perchè è un casino online veramente fantastico.

L’occasione di giocare ben 1500 mani completamente gratis è un’occasione unica da non perdere assolutamente, approfittane adesso prima che termini.

1500-free-no-deposit-v1-468x60-it