Strategia del poker: Il principio di Baluga e la rivalutazione del turn

Potrebbe trattarsi di una delle pensate più azzeccate degli ultimi anni, quello che il noto giocatore professionista Andrew “BalugaWhale” Seidman ha teorizzato e scritto sul forum 2+2 americano (il più grande forum a tematica poker nel mondo). In realtà, com’è successo in casi molto più eclatanti nella storia, Andrew ha semplicemente riportato quello che molti dei giocatori sapevano ma che si limitavano a praticare senza insegnare.

Come ci spiega Seidman il principio è molto chiaro e, come ognuna delle varie nozioni della letteratura del poker, si enuncia con poche semplici parole:

Se l’avversario vi rilancia sul turn, la forza della vostra mano andrebbe decisamente rivalutata se avete soltanto una coppia”

Per capire meglio il significato di queste parole immaginiamo di avere una buona mano di partenza come ad esempio AK offsuit e decidete di rilanciare preflop per primi. Venite chiamati da un unico avversario che è in posizione su di voi. Il flop vi è favorevole e presenta A-9-3 rainbow, abbastanza per farvi puntare ragionevolmente anche sul flop in continuation bet, puntate perciò 2/3 del piatto ricevendo ancora una volta il call da parte del vostro avversario. Il turn porta un 6 dello stesso seme dell’asso, non abbastanza per farvi preoccupare, perciò decidete di puntare una puntata decisa in modo da non dare le odds al vostro avversario per eventuali draw di colore. Il vostro avversario però dopo pochi momenti di riflessione rilancia la vostra puntata.

A questo punto si aprono scenari che prima di questo fatto non immaginavate neanche perché presi dal cercare di estrarre valore dalla vostra top pair e impedire al tempo stesso l’eventuale colore avversario. In questi casi entra in gioco il principio di cui parlavamo prima. La maggior parte delle volte in cui vi trovate in questi casi dovrete orientarvi a procedere con un fold.

L’avversario vi rilancerebbe con qualcosa di meno di una top pair? Decisamente no, ecco perché scenari di questo tipo fanno solitamente presagire che l’avversario avrà in mano qualcosa di abbastanza forte da battervi in quel momento (sul turn), ma di non rischiabile con un eventuale river (a picche), probabilmente una doppia coppia o un set. Certo l’avversario potrebbe benissimo avere bluffato ma di certo anche il solo fatto di trovarvi fuori posizione, vi impone di abbandonare per non dover effettuare una giocata ancora peggiore sul river, di quanto potrebbe essere la chiamata del rilancio del vostro avversario sul turn.

Scrivi commento