Un anno di novità, aspettative e previsioni dal mondo dei casino online

Il 2011 è arrivato e come ogni anno si stila una lista di buoni propositi e aspettative per l’anno in questione. Quest’anno sono attese una serie di avvenimenti che vedremo insieme tra un attimo e che sembrano essere la somma degli avvenimenti attesi per il 2010 che poi sono stati posticipati e delle novità del 2011.

                                                                                       Cash game

Innanzitutto dovrebbe finalmente essere attuata la nuova normativa che regolamenta il poker cash game online. Questo dovrebbe comportare come sapete un enorme rinnovamento in questo ambito, sarà possibile introdurre anche i giochi da casinò online all’interno dei confini nazionali. L’impatto che la nuova regolamentazione genererà avrà risvolti positivi e negativi, da un lato il mondo del poker e del gioco online in generale ne gioverà, sotto un profilo economico, arrivando a generare un volume d’affari di qualche miliardo di euro, dall’altro il gioco diventerà molto più duro e una discreta cerchia di professionisti faranno si che il field diventi più difficile da affrontare.

Bonus reload e rakeback

Come diretta conseguenza del punto sopra citato nascerà una vera e propria caccia al giocatore da parte delle poker room che si contenderanno i giocatori con le uniche armi a loro disposizione, i bonus di reload ed eventualmente, ma non è assicurato, il rakeback. Inoltre la lotta verrà accentuata dalla potenziale scesa in campo di circa 200 nuovi operatori con relativa licenza.

 

Guerra tra i grandi operatori internazionali

I grandi operatori internazionali come Pokerstars e Full Tilt Poker si contenderanno i grandissimi del poker online e i giocatori emergenti per mantenere alto l’interesse del pubblico. Infatti, è già di queste ore la notizia di un avvio di una sorta di compravendita tra i giocatori high stakes delle poker room sopra citate. Inoltre anche altre poker room minori cercheranno di sponsorizzare giocatori di grido per mantenere alta la propria visibilità. In particolar modo Pokerstars ha “ottenuto” Isildur1 prima giocatore prevalentemente di Full Tilt, mentre quest’ultima ha rubato alla prima Richard “nutsinho” Lyndaker anch’esso giocatore high stakes di primissimo piano. Infine pare che Ultimatebet dopo aver perso Annie Duke e Phil Hellmuth in favore di Pokerstars stia cercando di sponsorizzare Prahlad Friedman.

 

Gioco live

Ci si aspetta che, almeno dal punto legislativo, vengano stese le basi per una regolamentazione anche del poker live fuori dagli ambienti del casinò, come i circoli. Fino ad ora il gioco live è stato oggetto di reazione opposte e spesso drastiche, in alcuni luoghi d’Italia è totalmente permesso entro determinati limiti, in altri luoghi è perseguito come reato penale grave.

Nuova ambientazione per le WSOP

Le World Series of Poker come già preannunciato probabilmente cambieranno di ambientazione. Il casinò Rio di Las Vegas verrà probabilmente soppiantato in favore di un casinò più centrale di Las Vegas. Questo è dovuto al fatto che il Rio non è sulla strip (la strada principale di Las Vegas) ma è in una strada secondaria e laterale e che la capienza del Rio non sia più ritenuta sufficiente per ospitare due eventi contemporaneamente come spesso accade nel periodo delle WSOP. Da prime voci pare che per ovviare a questi problemi sia stato scelto il Caesar’s Palace (già sede ospitante del WSOP Circuit) come nuova ambientazione.

 Questo ovviamente è solo una piccola parte delle anticipazioni che possiamo dare per certe, durante i primi mesi dell’anno sicuramente ci saranno novità inaspettate. Continuate a seguirci.

Scrivi commento